Adult Stories Forum

Go Back   Adult Stories Forum Historias de sexo italiano Anal

Reply
 
LinkBack Thread Tools Search this Thread Display Modes
DurumOffline
No Avatar
Uyarý:
Profil detaylarýný görmek için üye giriþi yapmalýsýnýz

Üyeliðiniz bulunmuyorsa Kayýt ol linkine týklayarak kayýt olabilirsiniz.

Una mamma premurosa

 
Post #1


Una mamma premurosaErano passati già 10 mesi dal divorzio , e Carlo si ritrovò ad abitare a casa della madre .A Renata , una donna di 65 anni , ben portati , alta 1,65 , peso di circa 70 kg , un bel viso , ed ancora piuttosto tonica , la presenza in casa del figlio le faceva piacere , del resto era sola da 5 anni , il padre di Carlo morì di infarto ..Il loro rapporto era da sempre molto aperto , parlavano di tutto , Carlo non aveva mai avuto problemi a confidarsi con lei , in oltre il carattere affettuoso di Renata , gli dava sempre la giusta dose di buon uomore , si sentiva coccolato , aveva raggiunto la convinzione che lei era l'unica donna a volergli veramente bene , sopratutto dopo la brutta esperienza del suo matrimonio .Quella sera dopo cena , Carlo fu assalito da una forte depressione , non era la vita che voleva , così andò in camera sua , e si sdraiò sul letto .Oltre alla situazione affettiva , un'altra parte molto critica era la sua astinenza sessuale . Era da quando si era trasferito dalla madre che non aveva avuto più nessun rapporto , si era masturbato solo una volta , ma non riusciva a capacitarsi che a 35 anni doveva ancora fare da solo , ma ormai erano quasi 8 mesi di completa astinenza , oltre ad una voglia terribile , aveva anche dei dolori lancinanti , doveva assolutamente svuotarsi .Anche quella sera , mentre era disteso sul letto , ebbe un'erezione , e i dolori non tardarono ad arrivare . Cominciò a contorcersi sul letto , si rannicchiava , ma non riusciva a trovare sollievo ,cominciò ad emettere piccoli gemiti di dolore .Renata nel sentire il figlio lamentarsi si preoccupò , ed andò in camera per capire cosa stesse succedendo .Quando etrò vide il figlio in posizione fetale , visibilmente sofferente--carlo cosa hai??Che ti succedelui--niente mamma...non preoccupartiRenata--come niente , stai male si vede...dimmi cosa hai , ti fa male la pancia??lui-- Davvero mamma ...tranquilla...ora passa..Renata si avvicinò al figlio , gli accarezzò la fronte--la febbre non la hai , forse qualcosa che hai mangiato??lui--niente mamma...davvero...lei--ma almeno dimmi dove ti fa male!!lui non potendo dirle la verità disse--si mamma ,la pancia vedrai che ora passalei--magari se ti faccio un massaggino passa...lui--lascia stare...l'imbarazzo di Carlo era molto , ma Renata non voleva desistere , come tutte le mamme , era determinata ad aiutare il figlio , così continuò ad insistere , e a fare mille domande .Renata insisteva nel fare almeno un massaggio alla pancia del figlio , che dovette cedere , si coltò e rimase disteso con la pancia verso l'alto , il membro era evidentemente eretto , ma la madre non se ne accorse , ed iniziò a massaggiare la pancia con il palmo della mano .Il dolore non passava ,e Renata si accorse della pretuberanza sotto i pantaloncini del figlio , si stupì di quella erezione , in oltre da donna fu attirata dalle dimensioni considerevoli , era imbarazzata , cercò di non guardare , ma visto che il dolore del figlio non calava domandò--tesoro , penso che non sia la pancia , scusa se te lo chiedo , ma come mai il coso sta così?Carlo arrossendo provò a negare--nulla mamma...non so...lei--come ? Mica sono scema , sarò vecchia ma mica rimbambita??lui--mamma , dai lascia stareRenata--che fai ti vergogni di mamma??Magari il dolore dipende propio da questa cosa qui.Carlo capì che era inutile mentire--si mamma , è così , mi capita spesso di avere delle erezioni che portano a questi dolori.la madre molto tranquillamente disse--ma figlio mio , si sa che voi maschietti non dovete trattenervi molto , vi fa male , se è solo questo il problema pui risolverlo facilmente , io pensavo che era una cosa più grave..lui--non so come fare mamma!!lei--ma dai come??Vai in bagno e fai quello che fanno tutti....lui-- Ma mamma??lei--che c'è?Pensi che non sappia che voi vi fate le seghe?So che vi masturbate , so anche che lo hai fatto anche tu , da ragazzo un periodo eri sempre chiuso in bagno , ho anche trovato dei giornaletti sotto il tuo letto anni fa , per non parlare delle tue mutande sempre umide,,,l'imbarazzo di Carlo era tantissimo--mamma , ti prego , dai??lei--ma falla finita , non fare il bambino , su vai a sfogartilui-- No mamma , da solo non ci riesco più , mi avvilisce , dopo moralmente sto malissimo...nella testa di Renata si fece spazio il suo istinti materno , capì che doveva aiutare suo figlio .Senza dire nulla si alzò , e poco dopo tornò in camera , Carlo notò che la madre teneva in mano un pacchetto di fazzoletti di carta , si rimise seduta e disse--sei propio cocciuto , ma ti sembra che alla tua età ancora hai bisogno di mamma??Carlo ancora non aveva capito cosa la madre avesse in testa , la guardava perplesso ancora avvolto dai dolori , poi Renata disse--dai , vedrai che dopo starai meglio , ti aiuta mamma....quella frase sorprese Carlo , capì che la madre voleva masturbarlo , non era pronto ad una cosa del genere--mamma??Ma cosa vuoi fare??Renata senza rispondere sorrise , afferrò i bordi dei pantaloncini , e con un gesto veloce li abbassò e con essi anche le mutande , il pene del figlio svettò dritto e duro , i suoi occhi lo fissarono stupiti , era enorme , arrossì e disse scherzando--oddio...sono stata brava!!Carlo imbarazzato--mamma , non credo sia il caso...la madre lo guardò in viso , non voleva farsi vedere troppo attirata dal suo membro , poi allungò la mano destra e strinse l'asta del figlio , lo sentì duro e caldo--ora stai zitto , lasciami fare , vediamo se mi ricordo come si fa...la mano cominciò a muoversi lentamente , su e giù , il cazzo si scappellava , Carlo era scioccato ma allo stesso tempo eccitatissimo , vedeva la mano della madre che lo masturbava , e il suo palmo caldo gli regalò una sensazione che mai aveva provato prima .Renata non riuscì a non guardare , si voltò e vedeva il cazzo del figlio che usciva prepotente dal suo pugno , era motlo grosso e ben fatto , si rese conto che dopo tanti anni di astinenza , anche se era il pene del figlio si stava eccitando , ma si concentrò solo su Carlo .Mentre la mano proseguiva senza indecisioni , Carlo ansimava , guardava la madre con gli occhi fissi sul suo pene , era la situazione più erotica che aveva vissuto--aaa.a.aaa...oddiooo...mammmaa...è stupendooo..m,amaaaammmaa.....Renata si sentì gratificata , e strinse ancor più forte il cazzo del figlio e disse--visto che mamma ancora ci sa fare , e poi devo dire che è un piacere , è una vita che non toccavo un bell'arnese come il tuo...nel sentire la madre dire certe cose , l'eccitazione Carlo aumentò , e lo disse apertamente--Mammaa....se dici così mi fai impazzire , mi piace sentirti dire delle sconcerie..Renata capì cosa voleva il figlio , e da brava madre lo volle accontentare senza farsi troppi problemi--Ti piace che la mamma ti sega vero??Sei propio un porco....ma hai un bel cazzo , e voglio accontentarti....mentre la mano destra continuava a scappellare il cazzo del figlio , con il palmo della sinistra cominciò ad accarezzare il glande--ecco , con due mani , la mamma ti sega con due mani...Cosi mi sborri su entrambe ti va??Carlo sentiva di non poter resistere molto--siiii...siii.Mammmaa...siii ti sborro sulle manniiii daiiiiiii continuaaaa.....Renata capì che il figlio era pronto ad eiaculare , così aumentò la velocità della mano , stringelo fortissimo , e con una faccia grintosa e da porca disse--dai...Daiii bello di mamma...Schizza...liberati...Sborra che ti fa bene . Daiiiiun urlo di Carlo l'avvisò dell'arrivo dello sperma--aaaaaaaa....ECCOMIIIIIIIIIIlei continuò fino a che il primo schizzo non le imbrattò il braccio ,poi ne susseguirono altri copiosi che le colarono su tutta la mano , nel sentire quel calore le venne voglia di leccarla , per ricordarsi vecchi sapori ormai dimenticati , ma si trattenne , non voleva esagerare . Renata prese I fazzoletti di carta e con premura pulì tutto il cazzo del figlio e disse--ora come stai??lui--benissimo....Grazie mammalei con sorriso amorevole--Se non ci fosse mamma....Sono contenta , ora riposa...lei si alzò e si diresse in bagno , buttò i fazzoletti e si guardò allo specchio , era eccitata , non si masturbò solo perchè voleva conservare quello stato , la sua mente cominciò a viaggire .Anche Carlo era confuso , ora il loro rapporto come sarebbe stato? E sopratutto ci sarebbero state altre occasionicap 2Per tutta la notte , e la giornata successiva Carlo ripensò a quanto accaduto . Si era fatto masturbare da sua madre , mai avrebbe pensato di farlo . La cosa che più lo faceva pensare , era con quanta naturalezza sua madre l'aveva toccato . Ripensando alla sua mano ebbe un'eccitazione , ma essendo sul posto di lavoro si controllò .Rientrò a casa alle 19,00 come sempre , andò in cucina per salutare Renata , la vide intenta a preparare la cena , ma si rese conto che vi era qualcosa di diverso .La tavola era apparecchiata con piatti e bicchieri eleganti , anche la tovaglia era quella delle grandi occasioni , e poi la madre era vestita di tutto punto , una gonna con maglietta forse troppo stretta , il fisico appesantito della madre era evidente sotto quei panni , e ai piedi delle scarpe aperte che mai lui aveva visto , con le dita smaltate di un rosso fuoco , tanto che chiese--mamma aspettiamo qualcuno per cena??lei--no tesoro , io e te come sempre ..perchè?lui--bè ti sei fatta tutta bella....la madre era felice del complimento del figlio--Grazie , tanto per cambiare , sto sempre in casa , e ho pensato di fare una cenetta un pò diversa . Dai vai a farti la doccia che fra un pò si mangia .mentre Carlo si diresse in bagno capì che il comportamento della madre era strano , anche il volto era truccato , cosa che accadeva solo in qualche cerimonia , mai si era truccata per stare a casa .Fatta la doccia Carlo decise di vestirsi come il solito , pantaloncini e maglietta , non aveva voglia di indossare abiti diversi come aveva fatto la madre , non voleva assecondarla , pensò che forse era meglio mantenere un certo equilibrio , l'avvenimento della sera prima non doveva cambiare il loro rapporto .Entrò in cucina e vide la tavola colma di cibo , Renata aveva cucinato ogni ben di Dio , il sorriso della donna era diverso , e con voce dolce disse--i tesoro , mangiamo , oggi ho fatto i tuoi piatti preferiti .era evidente che Renata aveva qualcosa di diverso , Carlo lo percepiva da come lo guardava . Si sedettero uno difronte all'altra ed iniziarono a mangiare , parlando di come avevano passato le loro giornate .A metà cena Renata sorprese Carlo con una domanda che lui non si aspettava--lora tesoro...oggi va meglio??O ancora ti fa male ?Carlo arrossendo non rispose ,--mma?!!lei--e c'è?Mica ti imbarazzerai ? lui-- un pòRenata sorrise--ri sera non sembravi imbarazzato...Carlo non rispose e continuò a mangiare .Renata aveva pensato molto alla sera prima , e si era convinta che in fondo ormai Carlo era il suo uomo di casa , non lo vedeva solo come figlio , e la vista del suo pene l'aveva troppo eccitata , in fondo pensò che potevano godere della situazione tutti e due .Vedendo il figlio imbarazzato capì che toccava a lei rompere gli indugi , alla sua età non avrebbe avuto molte occasioni per godersi un giovane amante , e anche se sarebbe stato suo figlio , ormai non le importava , il sesso le era sempre piaciuto , ed erano troppi anni che era in astinenza .Senza dire nulla Renata si sfilò una scarpa , lentamente con il piede nudo cominciò ad accarezzare la caviglia del figlio , lui sentì l'erotica carezza della madre , ma decise di non fare e dire nulla .Il piede di Renata cominciò a salire , arrivò tra le cosce del figlio , che la guardò e disse--mma??!!Che fai??lei con un sorriso malizioso--ccc....mangia che si fredda....il piede si posizionò sulla sua patta , Carlo abbassò lo sguardo , vide le dita smaltate di rosso propio sul suo pene , il calore della pianta materna lo invase , Renata lentamente cominciò a muovere il piede , strofinandolo sul pene del figlio , che in pochi secondi divenne duro come il marmo .Renata nel sentire l'asta turgida sotto la sua pianta ebbe un brivido lungo tutto il corpo , sfregava pigiando con forza , Carlo non riuscì più a mangiare , si godeva quella magnifica sensazione , guardava il piede della madre che lo masturbava , era una visione stupenda , il piede anche se maturo , era molto eccitante .Renata sfilò anche l'altra scarpa , sollevò il piede , e lo insinuò sotto i pantaloncini del figlio , con abilità le dita si fecero spazio nell'elastico delle mutande , il contatto con i testicoli di Carlo fu immediato , e lui sobbalzò , poi spinse più avanti il piede , e mise la sua pianta sopra l'atra dura .Carlo sentì la calda pianta sudata della madre a contatto con il suo pene , era stupendo , la sua cappella cominciò ad inumidirsi , e le dita della madre si riempirono di liquido . Renata cominciò a guardare suo figlio ansimante grazie ai suoi piedi e disse-- piacciono anche i piedi di mamma , non solo le mani!!Carlo non credeva ancora a cosa stesse accadendo , ma rispose--mma....è stupendo...mi fai impazzire....!!!finendo la frase tolse i piedi della madre e si calò pantaloncini e mutande , il cazzo svettò fuori libero e dritto , rimise le piante di Renata sul membro , e la mamma subito riprese a segarlo stringendo l'asta tra le sue arcate plantari .Carlo non riuscì a resistere , dopo poco cominciò a sborrare , I primi schizzi arrivarono fin sopra la tavola , poi altri imbrattarono completamente i piedi della madre che fu sorpresa dal liquido caldo che le colava sulla pelle--dio tesoro , ma già sei venuto!!!Ma quanta ne hai??lui--iii....SISIIISII,....MAMMMAAAA:...SBORRROOOOOOOORe nata non fermò i piedi , da una parte era felice che suo figlio aveva goduto , ma dall'altra era dispiaciuta , aveva in mente altri piani .Quando il figlio finì di venire , gli fece capire che anche lei voleva la sua parte--a vatti a lavare , e aspettami in camera , io metto a posto la cucina , ho voglia di un pò di coccole anche io da mio figlio.....Carlo ammirando i piedi della madre coperti del suo seme capì che tra lui e sua madre ormai il rapporto era totalmente cambiato , così mentre si andò a lavare pensò a cosa sarebbe successo .
09-01-2021, at 07:22 PM
Alýntý
Reply

« gelicidio | Crnac »
Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search
Display Modes



Powered by vBulletin® Version 3.8.11
Copyright ©2000 - 2022, vBulletin Solutions Inc.
izmir escort escort izmir gaziantep escort poker oyna poker oyna poker oyna poker oyna poker oyna izmir escort malatya escort bayan kayseri escort bayan eryaman escort bayan pendik escort bayan tuzla escort bayan kartal escort bayan kurtköy escort bayan ankara escort ... bursa escort bursa escort bursa escort ... kayseri escort izmir escort seks filmi izle